Allacciamo le Cinture
15/04/2016
Centra i tuoi Obiettivi
17/04/2016

Nessuno ci può Giudicare…Nemmeno noi

Tra le cose che più mi piacciono della PNL c’è sicuramente l’assenza di giudizio. Nella Programmazione Neuro Linguistica (come nella psicologia in generale) non esiste il concetto di giusto o sbagliato, quanto quello di funzionale o disfunzionale, ecologico o non ecologico. Potremmo dire che alzarsi presto al mattino è funzionale e mangiare una vaschetta di gelato tutte le sere davanti alla tv è disfunzionale o che trascorrere il proprio tempo libero leggendo è ecologico, davanti a un video game non lo è. Sarà proprio così? Aldilà degli esempi che possono essere più o meno calzanti, è importante capire l’approccio. Chi pratica la PNL agisce partendo dall’amore e dal rispetto per se stesso e per gli altri, senza seguire dottrine inculcate dall’alto, bensì vivendo i propri valori con consapevolezza e rispettando quelli altrui.

E già questo basterebbe per vivere meno stressati, non vi pare?

Ma facciamo un passo oltre: se dietro ogni comportamento, anche quello che noi riteniamo più disfunzionale, ci fosse un valido motivo? Non sto parlando di giustificazioni, anzi, ma di un meccanismo che scatta in maniera automatica nel nostro cervello e che ci spinge a determinate azioni. Azioni che non ci piacciono, che ci danneggiano (ne siamo consapevoli) eppure continuiamo a farle.

Qui la PNL ci viene in aiuto con una delle sue presupposizioni di base che recita: “dietro ogni comportamento c’è sempre un’intenzione positiva”.

Prendiamo in considerazione l’esempio citato prima: mangiare una vaschetta di gelato ogni sera davanti alla tv, o mangiarsi le unghie, bere troppi alcolici, fumare un pacchetto di sigarette al giorno.

Ecco: qual è l’intenzione positiva dietro questi comportamenti?

Le conseguenze che generano sono dannose, (si prende peso, si danneggiano parti del nostro corpo, ci si ammala) eppure si sono istallate nel nostro cervello per rispondere a un bisogno. In quel momento della nostra vita la mente ha reagito nell’unico modo che conosceva.

In fondo, una delle funzioni principali del nostro cervello è quella di proteggerci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *