Submodalità
18/04/2016
VAKOG
18/04/2016

Swish Pattern

Lo swish pattern è uno strumento molto efficace per operare un cambiamento. Consiste nella sovrapposizione di due visualizzazioni.

Si chiudono gli occhi e ci si visualizza nel comportamento dannoso.

Subito dopo ci si visualizza nel comportamento desiderato.

L’immagine del comportamento dannoso è in primo piano, grande; mentre l’immagine del comportamento desiderato è più piccola e va collocata in secondo piano, in un angolo.

Subito dopo si fa scivolare l’immagine grande al posto della piccola e quella piccola in primo piano. Il passaggio deve avvenire velocemente e ci si può aiutare dicendo: “swish”.

Dopo il passaggio, il comportamento dannoso viene dunque relegato nell’angolo, mentre quello desiderato conquista la pole-position.

Un altro modo per eseguire lo swish pattern consiste nel visualizzare il comportamento dannoso avanti e quello desiderato dietro la propria testa. Quando si è pronti, si fa scivolare l’immagine con il comportamento dannoso da avanti a dietro la testa e quella con il comportamento desiderato da dietro a davanti la testa. Ci si può aiutare con il movimento delle mani.

In questo modo il cervello recepisce il nuovo comportamento nel presente e il vecchio nel passato. L’esercizio, come sempre, va ripetuto più volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.